Sonntag, 08.12.2019 20:28 Uhr

Vilnius: la capitale da visitare

Verantwortlicher Autor: PAOLA TESTONI Vilnius, 03.12.2019, 13:47 Uhr
Nachricht/Bericht: +++ Kunst, Kultur und Musik +++ Bericht 1805x gelesen
Un'affascinante immagine di Vilnius
Un'affascinante immagine di Vilnius   Bild: Photo by Birutė Simanavičienė

Vilnius [ENA] Con il Natale che si avvicina la voglia di ‘nord’ si fa sentire. Se siete alla ricerca di un'atmosfera fiabesca dove passare le prossime settimane di festa allora potete programmare un viaggio a Vilnius una magica scenografia storica si anima infatti in questi giorni della tipica atmosfera natalizia

. Basta poco per immaginarsi nelle caratteristiche viuzze del centro storico della capitale lituana alla ricerca di un regalo speciale per i nostri cari. Un dono graditissimo si potrà facilmente trovare tra i tanti oggetti di artigianato locale a cominciare dagli eccelletni manufatti di lino vanto della tradizione lituana, sono bellissimi e di alta qualità e li potrete trovare nei negozietti dell’antico ghetto ebraico insieme a tanti altri oggetti artigianali. Uno dei prodotti tipici lituani è l’ambra. L’oro giallo, come viene spesso chiamata, si trova lungo le spiagge del paese portata dalle correnti del Mare del Nord e del Mar Baltico. Si tratta di resina fossile che se mescolata ad altri minerali può trasformarsi nei colori e nella

Un'immagine serale della città © Go Vilnius
La splendida Cattedrale e il caratteristico campanile Ph by Saulius Ziura
Una panoramica della città di Vilnius Ph by Saulius Ziura

trasparenza variando da un giallo chiaro ad un terroso marrone passando da tinte rubino. Con questo prezioso materiale vengono prodotti oggetti e gioielli che sono acquistabili sia nei tanti negozi del centro storico sia nello shop del Museo dell’Ambra che vale certamente una visita. www.ambergallery.lt Passeggiando per il centro di Vilnius, patrimonio dell’UNESCO, troverete splendide chiese. Un’occasione unica per prepararsi spiritualmente in questi giorni d’Avvento a cominciare con la visita del piccolo Santuario della Divina Misericordia in Via Dominikony 12 aperto 24 ore al giorno dove si trova il dipinto originale che

Il nuovo Mo Museum progettato da Libeskind Ph C. de Groot
Un angolo caratteristico del centro storico Ph C. de Groot
Il locale Rastine perfetto per una sosta dolce Ph C.de Groot

Santa Faustina dettò al pittore dopo le sue visioni del Salvatore. E a questo proposito è visitabile anche il monastero dove la Monaca ebbe le sue rivelazioni che si trova al numero 29 di Via Grybo. Visitare le tante chiese di Vilnius significa connettere la spiritualità all’arte. L Basilica di S. Stanislao e Ladislao, la chiesa dei Santi Apostoli Giacomo e Filippo con il Monastero dei Domenicani e le chiese dedicate a San Casimiro, patrono della Lituania e di San Cristoforo, protettore della città valgono sicuramente una visita per i loro splendidi interni barocchi o neoclassici ma sempre stupendi e in grado di aiutare un momento di raccoglimento ancora più necessario in questo periodo dell’anno.

Il Ristorante Queensberry cibo tradizionale con un twist Ph C. de Groot
Il Ristorante Sweetroot interni di design e alta cucina Ph. C. de Groot
Gli interni vivaci del locale Sugamour Ph C. de Groot

E se dall’arte antcia vogliamo passare a quella moderna non possiamo dimenticarci del neonato Mo Museum. Nato grazie ad una Fondazione privata dei coniugi Butkus, raccoglie 5.000 opere di artisti lituani dagli anni ’60 ad oggi, ospitati in un meraviglioso edificio progettato dallo Studio newyorkese Daniel Libeskind. Singolare anche la sua missione quella di voler raccontare la (ri)nascita di un popolo attraverso l’arte contemporanea eattivissimo come piattaforma per avvicinare la popolazione, le famiglie e i giovani in particolari all’arte moderna. www.mo.lt www.libeskind.com.

Arte significa creatività e nella Repubblica di Uzupis, la creatività è al potere: si tratta di un art district della città, che come una repubblica indipendente con tanto di propria costituzione funziona come catalizzatore della libertà artistica e dei giovani talenti. Una città storica, fondata nel 14esimo secolo, di cui è testimonianza anche il quartiere ebraico ma con un cuore giovanissimo grazie anche all’importante Università che apporta nuova vivacità e ricchezza culturale, ospitata in un bel complesso antico non lontano dall’edificio neoclassico che ospita il Palazzo Presidenziale, un’area che deve essere assolutamente visitata, caso mai inserendo una visita al Museo d’Arte popolare e quello del tradizionale vetro colorato

www.stainedglass.lt Per chi ama il verde e l’arte si consiglia una visita l Parco Europa (Europos Parkas) che venne fondato nel 1991 dallo scultore lituano Gintaras Karosas. Su 55 ettari di terreno troverete esposizioni d’arte all’aperto con sculture di artisti lituani e internazionali, concerti, festival e dal 1993 due volte all’anno il Simposio di Scultura Internazionale. www.europosparkas.lt Per conoscere tutte le informazioni sulla città potete rivolgervi all’ufficio del turismo o andare sul sito di www.visitviolnius.lt dove troverete informazioni dettagliate in lingua italiana. Per una passeggiata panoramica e conoscere bene i dettagli della storia di questa splendida capitale è altamente consigliabile affidarsi ad una guida esperta.

Potete rivolgervi ad Ullastina Avik (la potete contattare su Facebook) il suo italiano è perfetto e altrettanto la sua conosceneza della città e della sua storia. I turisti italiani sono conosciuti nel mondo per la loro attenzione alla qualità del cibo e qui a Vilnius non rimarranno delusi. Dallìaltissima gastronomia di ristoranti come Ertlio Namas e Sweetroot, il primo storico-culinario ripresenta antiche ricette lituanie aggiornate con un tocco molto chic da nouvelle cuisine, il secondo offre solo cibo locale e di stagione, rigorosamente organico e capace di risvegliare emozioni e ricordi nel suo delizioso tasting menù di 13 bites. Per una sosta veloce a metà giornata perfetto Sturmus Sviturys esclusivamente pesce freschissimo oppure il

Queensberry per chi vuole assaggiare le ricette tradizionale in veste contamporanea www.ertlionamas.lt www.sweetroot.lt www.sturmusvyturys.lt/ https://m.facebook.com/queensberryrestaurant/ Per chi vuole interrompere visite e shopping con qualcosa di dolce non c’è che l’imbarazzo della scelta, per esempio: Sugamour, una boutique del dessert con incredibili interni e un menu tutto home made, Strange Love il perfetto escape dalla città sul parco con torrefazione, Rastine, coffeehouse dagli interni minimalisti con ampia scelta di dolci. https://www.facebook.com/sugamourboutique/ www.strangelove.lt www.instagram.com/rastine.cafe/

Nessun problema per il pernottamento, la capitale lituana è ricchissima di hotel boutique e alberghi caratteristici. Ne segnaliamo due: il modernissimo Artagonist dallo street design con un gigantesco murales moderno nel caratteristico cortile interno. Oppure lo storico Narutis Hotel che rappresenta un pezzo importante della storia della città visto che dal 1581 è sinonimo di eccellenza ospitalità lituana. www.artagonist.lt www.narutis.com

Für den Artikel ist der Verfasser verantwortlich, dem auch das Urheberrecht obliegt. Redaktionelle Inhalte von European-News-Agency können auf anderen Webseiten zitiert werden, wenn das Zitat maximal 5% des Gesamt-Textes ausmacht, als solches gekennzeichnet ist und die Quelle benannt (verlinkt) wird.
Zurück zur Übersicht
Info.